Ultime notizie

  • copertina_cina_manifestazioniDalla Cina con speranza

    di Francesco Gesualdi
    Buone notizie dalla Cina: 70 mila operai della Yue Yuen, gruppo che produce scarpe per marchi come Nike, Adidas, Reebok, Puma, Asics, Timberland, sono scesi in lotta per migliori condizioni di lavoro.

  • copertina_pratoStrage di Prato: chi saranno le prossime vittime?

    Campagna Abiti Puliti si stringe intorno ai familiari delle vittime della tragedia di Prato, dove 7 persone hanno perso la vita nell’incendio di un capannone sede di un’azienda tessile.

  • copertina_report_2012Tutto quello che la moda non dice

    Mentre migliaia di lavoratori in Bangladesh continuano a lottare per condizioni di lavoro sicure, la Clean Clothes Campaign lancia l’Urgent Appeal Annual Review, un rapporto interattivo che mostra in che modo l’organizzazione supporta questi e tutti gli altri lavoratori che combattono per un lavoro più sicuro, per il salario dignitoso e per la libertà di associazione sindacali.

Salario dignitoso

  • copertina_violenza_cambogiaViolenze in Cambogia: 4 morti e 39 feriti. Arrestate 23 persone

    Il 2 e 3 gennaio 2014, in Cambogia, 4 persone sono state uccise e 39 ferite durante la dura repressione messa in campo da polizia ed esercito per soffocare le proteste che dal 24 dicembre 2013 chiedevano un aumento del salario minimo da 80 dollari a 160. La cifra resterebbe comunque lontana dalla soglia del salario dignitoso calcolata dalla Clean Clothes Campaign e dall’Asia Floor Wage Alliance in circa 285 dollari al mese.

  • copertina_cambogiaViolenze in Cambogia Le richieste dellla Clean Clothes Campaign

    La Clean Clothes Campaign, insieme alle organizzazioni in difesa dei diritti dei lavoratori e a sindacati da tutto il mondo, condanna duramente le violenze verificatesi recentemente in Cambogia ai danni dei lavoratori e delle lavoratrici del tessile.

Seguici su

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai una mail con il link per confermare la tua iscrizione (controlla la cartella di SPAM)