aminul

(2012) Aminul Islam torturato e ucciso in Bangladesh

Aminul Islam, un’attivista Bengalese per i diritti dei lavoratori ed ex operaio tessile è stato torturato ed ucciso la scorsa settimana a Dhaka. Il suo corpo è stato ritrovato dalla polizia locale appena fuori dalla capitale. Secondo il rapporto della polizia, il corpo di Aminul Islam portava i segni di torture brutali. E ‘molto probabile

(2011) REPORT – Quanti punti ha ottenuto il tuo marchio preferito?

«Nel contesto di crisi globale che stiamo attraversando, spesso sono i più deboli a pagare il conto più salato. E l’industria della moda è un ottimo esempio di questa tendenza». È questa la conclusione principale cui sono giunti Anna McMullen and Sam Maher redigendo la quinta edizione del report Let’s Clean Up Fashion 2011. The state of pay behind the UK high street.

(2011) REPORT – Negozi di abiti inglesi sfruttano le donne

Migliaia di donne impegnate nella produzione di vestiti per marchi UK lavorano 14 ore al giorno in Bangladesh per paghe da fame.

Questa accusa è stata diffusa da War on Want in una nuova inchiesta partita quando il giornale People ha pubblicato la notizia che i lavoratori bengalesi di uno dei marchi preferiti da Kate Middleton, Zara, fossero pagati meno di 6 pound all’ora per i turni di notte.

kalpona

(2011) Walmart intervenga per fare cessare i processi contro il BCWS

Recentemente il giudice incaricato per la causa intentata contro Kalpona Akter e Babul Akhter del Bangladesh Workers Solidarity Center (BCWS) e altri leader sindacali, ha disposto la comparizione degli imputati in tribunale per il mese prossimo, secondo una procedura mirata al rito abbreviato. Nell’estate del 2010 diversi imprenditori proprietari di aziende che riforniscono importanti distributori internazionali come Walmart, H&M e Carrefour, avevano prodotto false accuse penali contro i lavoratori e i dirigenti sindacali a seguito delle gigantesche proteste salariali verificatesi nel paese. Tutte le accuse comportano pene che vanno da tre mesi a dieci anni e fino al carcere a vita. Alcune delle accuse sono punibili con la morte.

(2011) REPORT – Donne Dalit sfruttate per il mercato europeo

Alcune aziende hanno preso provvedimenti ma lo sfruttamento è ancora molto diffuso. Un nuovo rapporto pubblicato da Somo e ICN mette in luce lo sfruttamento annidato nelle filiere di produzione indiane dove grandi marchi e distributori europei e statunitensi producono abbigliamento grazie all’impiego di ragazze Dalit (senza casta) spesso minori di 18 anni. Si tratta della pratica del Sumangali molto diffusa nel Tamil Nadu che, nella sua forma peggiore, si caratterizza per l’impiego di lavoro forzato.

kalpona

(2010) Rilasciati su cauzione gli attivisti del BCWS in Bangladesh

Rilasciati su cauzione gli attivisti del BCWS in Bangladesh

kalpona

14 SETTEMBRE 2010 – La Clean Clothes Campaign è lieta di annunciare il rilascio di Kalpona Akter, Babul Akhter e Aminul Islam dopo 30 giorni in carcere. Nel corso di un’audizione speciale tenutasi lo scorso mercoledì 8 settembre, un magistrato ha ordinato il loro rilascio  su cauzione. Il rilascio è avvenuto venerdì 10 settembre, all’inizio del Festival Eid, che segna la fine del Ramadan…

 

kalpona

(2010) Esponenti del BCWS in Bangladesh temono per la propria vita

Esponenti del BCWS in Bangladesh temono per la propria vita

kalpona
11 AGOSTO  2010
– Si inasprisce la repressione nei confronti del Centro di Solidarietà per  i lavoratori del Bangladesh (BCWS): nuove denunce penali e una serie di gravi atti intimidatori fanno temere per l’incolumità fisica del suo staff.

Intervenite subito per sostenere i lavoratori e far cessare gli attacchi contro il BCWS
(scrivete nell’oggetto: withdraw criminal cases against BCWS)