(2011) REPORT – Quanti punti ha ottenuto il tuo marchio preferito?

«Nel contesto di crisi globale che stiamo attraversando, spesso sono i più deboli a pagare il conto più salato. E l’industria della moda è un ottimo esempio di questa tendenza». È questa la conclusione principale cui sono giunti Anna McMullen and Sam Maher redigendo la quinta edizione del report Let’s Clean Up Fashion 2011. The state of pay behind the UK high street.

(2011) REPORT – Negozi di abiti inglesi sfruttano le donne

Migliaia di donne impegnate nella produzione di vestiti per marchi UK lavorano 14 ore al giorno in Bangladesh per paghe da fame.

Questa accusa è stata diffusa da War on Want in una nuova inchiesta partita quando il giornale People ha pubblicato la notizia che i lavoratori bengalesi di uno dei marchi preferiti da Kate Middleton, Zara, fossero pagati meno di 6 pound all’ora per i turni di notte.

cambodiawageraise

(2011) Aumenti salariali in Cambogia

Dopo mesi di lotta intensa, i sindacati e datori di lavoro hanno raggiunto accordo per aumentare in modo significativo i salari in Cambogia. L’accordo arriva dopo mesi di instancabile attivismo a difesa dei diritti dei lavoratori in un paese dove l’ industria dell’abbigliamento in rapida crescita è diventata il più importante settore industriale e di produzione di reddito del paese.

20100915-cambodia

(2011) Licenziamenti di massa in Cambogia

Più di 300 lavoratori cambogiani sono stati licenziati per la loro partecipazione agli scioperi per ottenere un salario dignitoso. I lavoratori nel mese di settembre dello scorso anno hanno  sostenuto i sindacati durante i negoziati per il salario minimo. Sono stati licenziati per questo motivo e, da a allora, gli sforzi per farli reintegrare sono rimasti senza successo, nonostante un ordine del tribunale e l’invito del governo ai datori di lavoro.